startup

Innovare in azienda come se fossimo imprenditori

Il termine intrapreneur indica un dipendente che si impegna in un progetto innovativo e indipendente nella propria azienda. Molti giovani talenti hanno vocazione imprenditoriale ma sono senza una startup. Le aziende intanto cercano nuovi arrivi capaci di innovare e così si arriva alle startup intra-company. Incoraggiare l'imprenditorialità interna è anche un modo per conservare i migliori: un sondaggio Gallup del 2012 mostrava che solo il 13 percento dei dipendenti di tutto il mondo si sentono coinvolti e responsabili nel successo della loro impresa. Vale per il 14 percento dell'Europa occidentale, con i livelli di coinvolgimento migliori in Danimarca (21...

Saperne di più

Lo tsunami digitale che attende l'education

Negli Stati Uniti il capitale di ventura inizia a posizionarsi sulle startup di apprendimento tramite la tecnologia, portando qualcuno a parlare di tsunami digitale. Alle soglie di una tempesta Durante la stesura del libro Le tsunami numérique, (lo tsunami digitale), Emmanuel Davidenkoff, Editor in Chief del periodico l’Etudiant, si è recato negli Stati Uniti a investigare l'impatto tra tecnologia e settore dell'istruzione. Nella introduzione del libro, Davidenkoff – che è specialista di education – traccia un parallelo tra il mondo dell'editoria e della stampa, già coinvolti nella trasformazione digitale, e quello dell'istruzione, dove invece siamo alle prime fasi e...

Saperne di più

Le smartup realizzano il cerchio dell’innovazione

Alle grandi aziende e ai grandi capitali manca una scintilla innovativa che nuove forme di azienda, evoluzione delle startup, iniziano finalmente a portare. Lezioni americane È universale e quasi scontato ammirare la capacità del modello americano di fare incontrare le idee senza capitali con i capitali capaci di portare quelle idee a una forma compiuta di azienda, la startup. Fenomeni globali come Apple, Google, Facebook si devono alla creatività di individui geniali e a venture capitalist o angel investor che danno fiducia a mille idee per avere ritorno dell’investimento dalle poche che attecchiscono. Su Startupbusiness Network il nostro country...

Saperne di più

Il futuro della telemedicina

Gli esperti concordano sulle opportunità del mercato della medicina a distanza nei prossimi anni: serviranno accessibilità alle tecnologie e capacità di usare i big data per ottimizzare l'ecosistema. Risparmi e nuovi mercati Il concetto di telemedicina, soluzioni healthcare erogate in remoto mediante apparecchi connessi, si sviluppa da diversi anni con il favore e la fiducia di medici e pazienti: in uno studio di Cisco, per esempio, il 70 percento dei partecipanti si è detto favorevole a provare, mentre in una ricerca di Intel la metà degli interpellati ha dichiarato che si fiderebbe di una diagnosi effettuata tramite videoconferenza. Questa...

Saperne di più

Tweets recenti

Econocom progetta, supporta e finanzia la trasformazione digitale delle aziende.

Con oltre 10 000 collaboratori presenti in 19 Paesi e un fatturato di 2,5 miliardi di euro, il Gruppo ha tutta l'esperienza e le risorse necessarie a garantire la realizzazione di progetti digitali di qualsiasi dimensione. L'offerta include consulenza, progettazione e/o fornitura di risorse e beni nonché la gestione tecnologica degli asset digitali, delle infrastrutture, delle applicazioni e dei vari servizi di business correlati, con una copertura finanziaria che si declina attraverso formule di canone al consumo.

Il titolo Econocom Group (BE0974266950 - ECONB) è quotato dal 1986 presso il listino Euronext NYSE di Bruxelles e prende parte all’indice BEL Mid. www.econocom.com