Neelie Kroes

A scuola è l'ora del coding

Non fa ancora parte dei corsi di studio ufficiali, ma i suoi sostenitori ritengono che dovrebbe. Axelle Lemaire, Segretario di stato per il digitale in Francia, si è così espressa: Oggi il codice emerge dappertutto. È essenziale che i nostri bambini abbiano familiarità con l'ambiente digitale e per questo devono imparare la lingua della programmazione, che ha l'identica imortanza delle lingue straniere. Si stanno moltiplicando le imprese e le organizzazioni no profit che offrono a scuola corsi di coding per i ragazzi dai sei ani in su: non è nemmeno necessario sapere leggere! Dal 2013 alcune aziende prominenti nel...

Saperne di più

Trasporti ed energia han bisogno di Big Data

Le grandi infrastrutture cercano economie di scala attraverso l'informazione. A fine del 2014, la Commissione Europea ha rilevato che il settore dei Big Data sta registrando una crescita annua a livello mondiale del 40 percento e che le imprese che basano i propri processi decisionali sulla conoscenza prodotta a partire dai dati vedono aumentare la produttività dal cinque al sei percento. Al tempo stesso la Commissione è cosciente del fatto che, riguardo il trattamento di grandi volumi di dati, l’Europa è a rimorchio e per questo, secondo la proposta di Neelie Kroes, sono stati allocati 500 milioni di euro...

Saperne di più

eHealth negli ospedali europei: la situazione

Adesso è ora di accelerare! Così dice Neelie Kroes, Commissario europeo per l'agenda digitale, a proposito di ospedali e eHealth. Una ricerca dell'Unione Europea Pubblicato lo scorso marzo in coordinamento con Pricewaterhouse Cooper, uno studio condotto tra 2012 e 2013 in 1.800 ospedali di 28 Paesi membri più Islanda e Norvegia ha valutato i livelli di adozione delle applicazioni ICT e eHealth, con quattro criteri principali: Infrastrutture ICT. Applicazioni ICT. Interscambio di informazioni. Sicurezza e privacy. Progressi nell'imaging medico e connettività wireless Lo studio osserva che dal 2010 si è visto solo un leggero progresso nell'avanzata della salute digitale...

Saperne di più

Green IT: un mercato a più dimensioni

Soluzioni tecnologiche e metodologiche consentono alle imprese di ridurre in modo sostanziale l'impatto ambientale delle loro infrastrutture IT e attività digitali I perché della Green IT Nel 2012 Neelie Kroes, vicepresidente della Commissione europea a capo dell'agenda digitale, ha fornito una risposta chiara: Le tecnologie digitali fanno parte della vita quotidiana di miliardi di persone e costituiscono in maniera crescente la base della nostra economia. Da un lato, l’utilizzo delle nuove tecnologie informatiche ha un impatto ambientale positivo (la teleconferenza sostituisce per esempio gli spostamenti, la posta elettronica viaggia al posto della carta). Tuttavia, dall'altro telecomunicazioni e informatica partecipano...

Saperne di più

Dall'Europa il processore fatto per il cloud

L'Unione punta su soluzioni verdi e a basso consumo per la fornitura dei futuri servizi cloud e mobile e battere la concorrenza extraeuropea. In fase di test il server-on-a-chip del progetto Eurocloud Finanziato dal 2010 per tre anni nel quadro del programma europeo Seventh Framework (FP7), il progetto Eurocloud si prepara a fornire soluzioni al problema del consumo energetico dei datacenter. L'obiettivo è la riduzione drastica delle spese per il funzionamento dei server nei centri di calcolo adibiti al cloud computing. Perno della ricerca è la messa a punto di un microprocessore 3D a basso consumo basato sui sistemi...

Saperne di più
  • 1
  • 2

Tweets recenti

Econocom progetta, supporta e finanzia la trasformazione digitale delle aziende.

Con oltre 10 000 collaboratori presenti in 19 Paesi e un fatturato di 2,5 miliardi di euro, il Gruppo ha tutta l'esperienza e le risorse necessarie a garantire la realizzazione di progetti digitali di qualsiasi dimensione. L'offerta include consulenza, progettazione e/o fornitura di risorse e beni nonché la gestione tecnologica degli asset digitali, delle infrastrutture, delle applicazioni e dei vari servizi di business correlati, con una copertura finanziaria che si declina attraverso formule di canone al consumo.

Il titolo Econocom Group (BE0974266950 - ECONB) è quotato dal 1986 presso il listino Euronext NYSE di Bruxelles e prende parte all’indice BEL Mid. www.econocom.com