Cisco

IoT e la battaglia per il cloud

Le grandi del settore anelano a un mercato di miliardi di consumatori e apparecchi. La Internet of Things sta spingendo la domanda di cloud. Senza cloud è impossibile sfruttare pienamente il pieno potenziale dei sistemi connessi e la massa di informazioni che essi generano, per i consumatori o per settori industriali come trasporti, industria, healthcare, smart city eccetera. Chi opera infrastrutture di cloud lo sa bene e fioccano le soluzioni di raccolta, stoccaggio ed elaborazione dei dati in cloud da parte di ogni tipo di azienda. Avere una piattaforma IoT è essenziale perché, secondo Bill McBeath di ChainLink Research,...

Saperne di più

Il più sicuro tra software open e proprietario

Che cosa dicono gli esperti e qualche informazione da considerare. Pubblicato il 18 giugno 2014 e aggiornato al 29 maggio 2015 Più verità sul cloud open source Di Bob Violino È diffuso uno stereotype che vuole i servizi e i prodotti di cloud open source siano creati da programmatori amatoriali non abbastanza validi per implementare sicurezza di livello enterprise. Al contrario, il cloud open source è progettato per la sicurezza dal principio. Per esempio possiede funzioni come identity management, per monitorare chi ha l'accesso al contenuto, e cifratura dei dati per salvaguardare l'informazione sia a riposo che in transito....

Saperne di più

Sicurezza: se l'anello debole è il dipendente

Negligenza, ignoranza delle policy, inconsapevolezza formano un rischio da affrontare. Tutte le organizzazioni sanno bene che alcuni dei rischi di sicurezza associate all'IT dipendono da problemi del software o della rete, ma il fattore umano – come testimonia una ricerca di Proofpoint – è spesso una causa primaria di brecce nei sistemi. Un dipendente ogni dieci causa problemi con un clic improvvido su una mail o un messaggio dai social che contiene malware; Forrester stima che il 36 percento di tutte le intrusioni sia generato da negligenza o ignoranza delle regole di sicurezza, uso inappropriato dei dati personali e...

Saperne di più

Lo spirito maker soffia nelle aziende

Fab Lab, prototipazione digitale e altre novità per le aziende che innovano. Cresce in tutto il mondo il numero dei grandi gruppi industriali che aprono propri Fab Lab e magari entrano in connessione con altre iniziative analoghe per condividere cultura e informazione, sulle buone pratiche come sulle problematiche legali, ma anche per cercare il dialogo con realtà come Sony o Google. Laboratori da startup nelle multinazionali I Fab Lab, come in molte aree tecnologiche, sono una tendenza consumer che si è diffusa nelle aziende e negli istituti di studio e di ricerca. Sono iniziative basate sul principio di open...

Saperne di più

Le sfide principali della Internet of Things

Infrastruttura, servizi, standard di interoperabilità e altro ancora. Da 20 a 30 miliardi di oggetti connessi entro il 2020, dice McKinsey. 6.200 miliardi di dollari in fatturato generato per l'economia globale entro il 2025: il potenziale della Internet delle cose è imponente. E si realizzerà in funzione del modo in cui vengono analizzati i vasti volumi di dati generati dagli apparecchi: Ciò implica pensare a nuovi modi di raccoglierli e, più importante, essere capaci di memorizzarli ed elaborarli nell'istante in cui si producono. Come in tutti i settori industriali, il settore manifatturiero può beneficiare enormemente dal potenziale dei big data...

Saperne di più

Tweets recenti

Econocom progetta, supporta e finanzia la trasformazione digitale delle aziende.

Con oltre 10 000 collaboratori presenti in 19 Paesi e un fatturato di 2,5 miliardi di euro, il Gruppo ha tutta l'esperienza e le risorse necessarie a garantire la realizzazione di progetti digitali di qualsiasi dimensione. L'offerta include consulenza, progettazione e/o fornitura di risorse e beni nonché la gestione tecnologica degli asset digitali, delle infrastrutture, delle applicazioni e dei vari servizi di business correlati, con una copertura finanziaria che si declina attraverso formule di canone al consumo.

Il titolo Econocom Group (BE0974266950 - ECONB) è quotato dal 1986 presso il listino Euronext NYSE di Bruxelles e prende parte all’indice BEL Mid. www.econocom.com